C.E.F.A.S.S. ORGANIZZA IL CORSO DI FORMAZIONE
IL SOCCORRITORE SULLA SCENA DEL CRIMINE
Relatori:
Gen. Luciano GAROFANO
- ex Comandante dei RIS di Parma

Cristina Brondoni - Giornalista e Criminologa

 

 

13 Febbraio 2016 – ore 9,00
Sala Conferenze Palazzo Turrisi, via Marco Basseo, 16 - Lecce


Il corso, della durata di 8 ore, è finalizzato all'acquisizione di tecniche per l'ingresso dei soccorritori sulla scena di un crimine


Programma

Il corso segue i dettami del protocollo 118 e in nessun momento mette in dubbio o modifica quei dettami. Il corso, di interesse collettivo, è stato pensato e realizzato per fondersi completamente con il protocollo 118 e con l'attività sul campo per la sicurezza dei cittadini.
Tra i punti fondamentali del programma  vi sono le tecniche per l'ingresso dei soccorritori sulla scena di un crimine in modo da evitare consistenti alterazioni e la dispersione di eventuali prove o tracce, vi è un focus sulle armi (bianche, improprie e da fuoco) e una parte è dedicata al linguaggio del corpo e alla comunicazione e alla negoziazione soprattutto in situazioni di emergenza.
I partecipanti hanno l'opportunità di conoscere il lavoro investigativo e di confrontarsi con la difficoltà di rilevare le impronte digitali. In questo modo sarà più semplice, nella realtà, muoversi sulla scena di un crimine avendo presente  parte del lavoro degli investigatori.
Il corso è tenuto da Cristina Brondoni, criminologa e giornalista e dal generale Luciano Garofano ex comandante del Ris.
La collaborazione tra Luciano Garofano e Cristina Brondoni ha portato, oltre al corso, alla stesura di un manuale "Il soccorritore sulla scena del crimine" utile per chi lavora a bordo delle ambulanze e, comunque, nell'ambito dell'emergenza urgenza.
Il corso della durata di 8 ore, ha l'obiettivo di offrire ai soccorritori (sia volontari che dipendenti) gli strumenti per affrontare la scena di un crimine sia dal punto di vista logistico che per quanto riguarda la sicurezza dell'equipaggio.

Programma del corso:

  • I reati
  • Cenni dal codice penale
  • Non solo omicidi
  • Cosa si intende per scena del crimine
  • L'ingresso sulla scena del crimine
  • Le tracce
  • Dalla scena del crimine al processo
  • Autori di reato
  • Le armi
  • Le vittime
  • Case history: incidenti stradali, incidenti domestici, incidenti di caccia e incidenti sul lavoro
  • Case history: il serial killer Donato Bilancia
  • Case history: lo strano caso del suicidio con la sega circolare
  • Case history: il caso di Valentina Salamone
  • Case history: lo strano incidenti nel divano di casa
  • Case history: la BPA e il duplice delitto di Novi Ligure e il delitto di Cogne
  • Case history: l'ingresso sulla scena del crimine e il delitto di Garlasco
  • Case history: la strage di Erba e la testimonianza dell'unico sopravvissuto
  • Case history: morte naturale, un bacio in fronte e un omicidio nascosto
  • Curiosi, astanti, parenti e vicini
  • L'importanza della videoregistrazione
  • Scene del crimine e quotidianità
  • Tutti insieme appassionatamente
  • Body Language
  • Serial killer, angeli della morte e sindromi più o meno conosciute

Finalità: Il corso ha la finalità di formare soccorritori che possano muoversi sulla scena di un crimine (nascosta o manifesta).

Target: Il corso è pensato per soccorritori in ambito di emergenza urgenza extra ospedaliera, ma sono i benvenuti medici, infermieri, giornalisti, appartenenti alle forze dell'ordine, magistrati, avvocati e a tutti coloro che hanno interesse al corso.

 

Il costo del corso è di 130,00 euro.

Per chi volesse iscriversi tramite mail o fax, dovrà inviare al CE.F.A.S.S., unitamente al modulo di iscrizione, la ricevuta di versamento dell’intera quota eseguita tramite bonifico bancario intestato al CE.F.A.S.S. (Codice IBAN IT26G0526216001CC0821189925).
Si rilascia attestato di partecipazione.
Accreditato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Lecce n. 6 crediti formativi

Per info:
Ce.F.A.S.S. Viale Ugo Foscolo, 51 – LECCE
Tel. 0832.498025 - 3922219879
Fax. 0832.1943458
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

Vai all'inizio della pagina

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. .